I 10 hashtag di Diego: da #Foodie a #Foodporn

Nel vasto mondo di Instagram chiunque di noi ha una lista di hashtag che preferisce utilizzare rispetto ad altri. Anche io ho la mia, ovviamente legata al cibo e alla cucina. Prima di svelarvela però, una domanda:

sapete davvero cos’è un hashtag?

Sono andato a raccogliere qualche informazione in giro perché è vero che li utilizziamo tutti i giorni, ma effettivamente non mi ero mai soffermato sul significato della parola “hashtag”. Ebbene, ho scoperto che il termine nasce dall’unione della parola hash, che significa “cancelletto”, e tag, che vuole invece dire “etichetta”, e che a renderlo popolare è stato Twitter. Pur essendo ormai utilizzatissimo su tutti i social, è proprio qui che l’hashtag è stato introdotto: Twitter è stato infatti il primo ad intuirne la potenzialità e ad utilizzarlo per contrassegnare le parole chiave e raggruppare i contenuti. In questo modo, ogni argomento ha una sua etichetta che lo rende riconoscibile e rintracciabile.

Da Twitter, l’utilizzo dell’hashtag si è poi diffuso anche ad Instagram e, più di recente, a Facebook. Ma a noi appassionati di cucina, quello che interessa è il social di condivisione fotografica. Infatti, uno degli argomenti più gettonati di Instagram è proprio il cibo:

pensate che #FOOD conta più di 200 milioni di contenuti! Ed è solo uno dei tanti hashtag dedicati all’argomento.

Vi racconterò non solo dei miei hashtag preferiti del mondo del food, ma anche dei loro retroscena e qualche curiosità. Alcuni infatti, come #Foodie, sono nati in contesti ben lontani dal mondo di Internet, finendo comunque per rappresentare una community che condivide la passione per il food proprio sul web. Altri invece, come ad esempio #Foodpics, hanno dato vita a delle mode che non tutti condividono e apprezzano. Basta pensare alle foto scattate ai piatti ordinati al ristorante: chi di voi vieta all’intera tavolata di mangiare finché non ha lo scatto perfetto, e chi invece affonda la forchetta nel piatto, rifiutandosi categoricamente di mangiare la portata fredda solo per soddisfare il capriccio dell’amico?

In aggiunta, ho anche pensato di fare un po’ di chiarezza sul significato degli hashtag. Avrete di certo notato che su Instagram si tende ad utilizzarli seguendo alcuni criteri, pur non esistendo delle regole vere e proprie: su quale foto è più adatto #Foodporn? Su quale invece #Healthyfood? Se volere rendere gli scatti dei vostri piatti più popolari, provate a seguire i miei consigli!

E se vi sentite sicuri, perché non creare un hashtag personalizzato? Un po’ come ho fatto io con il mio #Foodmorning, l’hashtag che etichetta la mia rubrica giornaliera e che ogni mattina vi dà il buongiorno con una ricetta diversa da rifare a casa!