Una ricetta per I Viali

Il mio lavoro mi porta spesso in giro per l’Italia, ma Giovedì 8 Giugno ho preso parte ad un’iniziativa davvero interessante, senza allontanarmi troppo da casa.

In occasione della prossima apertura del nuovo Shopping Park di Nichelino, è stato chiesto ai giovani studenti delle scuole alberghiere del Piemonte di creare una Ricetta per I Viali: una particolare sfida culinaria, per cui ho avuto il piacere di essere chiamato come giudice d’eccezione.

Insieme a me, la giuria contava Romano Marcello, CEO di Genuino Italia, Michele Testa, socio fondatore di El Pan d’na Volta, Luciano Rossi, giornalista de Il Mercoledì, e Guido Podio, direttore dell’Ipermercato Carrefour che ci ospitava.

I 7 semi-finalisti hanno cucinato per noi le loro proposte, con alcune condizioni dettate dal regolamento del concorso:

L’obiettivo era quello di creare un piatto che portasse la tradizione tra le dita, e tutti i ragazzi l’hanno centrato in pieno.

Un po’ preoccupati e tesi all’inizio della giornata, tra una chiacchiera e un consiglio di cucina si sono piano piano rilassati.
Hanno dato mostra della loro preparazione e, parlandoci insieme, ho scoperto di conoscere gli chef presso cui hanno fatto gli stage: ho trovato curioso rivedere in loro e nella loro tecnica il tocco dei cuochi che gli hanno insegnato e fatto da mentori.

Le proposte prevedevano: tre versioni diverse di carne cruda, un antipasto a base di ricotta, lardo e miele, due dolci, uno con pan di spagna, zabaione e cialda di cioccolato gianduia e l’altro un bunet al latte di kamut. Infine, quella che secondo me era la più interessante: coniglio grigio di carmagnola in pasta brisèe.

Ma il mio voto non è l’unico che conta, e come giuria abbiamo selezionato due ricette per la finalissima: un cestino di patate con fonduta, salsiccia di Bra, pere, caviale e timo, di Davide Corvino e un cubo di tartare di fassona con granelle di nocciola, salsa al parmigiano, biscotto al cacao e corallo verde, di Michael Lucia, entrambi studenti dell’Istituto di istruzione superiore Giovanni Giolitti, di Torino.

Il premio più importante del concorso è la possibilità per il vincitore di servire il proprio piatto agli ospiti del nuovo centro commerciale il giorno dell’inaugurazione. Per dei giovani cuochi di 17-18 anni questa rappresenta una grande opportunità: poter presentare e far assaggiare una propria creazione ad un pubblico così vasto rappresenterà motivo di orgoglio e soddisfazione personale.

La sfida quindi è ancora aperta: sulla pagina Facebook de I Viali Shopping Park i due piatti si contendono il primo posto a colpi di like. In attesa di scoprire quale piatto vincerà, faccio un grande in bocca al lupo a questi ragazzi e mi congratulo con tutti i partecipanti del concorso, che hanno dimostrato una grande voglia di fare e tanta creatività.